I permessi retribuiti dei docenti per motivi personali o familiari

Da TecnicaDellaScuola.it – 10/05/17 – Quanti sono i giorni di permesso retribuito che può fruire il docente di ruolo per motivi personali o familiari? Ai sensi del comma 2 art.15 del CCNL scuola, il dipendente ha diritto, a domanda, nell’anno scolastico, a tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione. Per gli…

Dettagli

Quali sono le norme sui colloqui antimeridiani con le famiglie?

Da TecnicaDellaScuola.it – 09/05/2017 – Tra i compiti funzionali all’insegnamento di un docente ci sono anche, ai sensi del comma 2 dell’art.29 del CCNL scuola, i rapporti individuali con le famiglie. Bisogna appunto sapere che, in tutte le scuole pubbliche del territorio nazionale,  oltre gli incontri scuola-famiglia rientrati nell’obbligo contrattuale delle 40 oredelle attività di carattere…

Dettagli

L’art. 18 invariato per gli statali

Da TecnicaDellaScuola.it – 08/05/2017 – Le modifiche all’articolo 18 introdotte con la legge Fornero e con il Jobs act non si applicano ai 3,4 milioni di statali, mentre è allo studio una formula in grado di specificare una volta per tutte che i dipendenti pubblici sono al riparo dagli interventi, cuciti addosso al lavoratore privato,…

Dettagli

GAE: quando quelle della secondaria si svuotano e quelle di primaria e infanzia si riempiono

Da TuttoScuola.com – 07/05/2017 – Nei piani iniziali della Buona Scuola c’era l’obiettivo di svuotare completamente le graduatorie ad esaurimento (GAE), ma, nonostante massicci inserimenti con il piano straordinario di assunzioni e le immissioni nel 2016-17, le graduatorie non si sono ancora svuotate. In vista delle assunzioni in ruolo per i prossimi anni, secondo la confermata quota del 50%…

Dettagli

Crusca: ancora sul femminile dei nomi di professione

Da TecnicaDellaScuola.it – 07/05/2017 – Le forme femminili riferite a ruoli istituzionali o professioni che stanno entrando nell’uso comune sulla scia dei progressi in campo lavorativo, professionale e istituzionale compiuti dalle donne sono perlopiù termini “trasparenti” per quanto riguarda la loro struttura morfologica perché seguono le più comuni modalità di formazione dei nomi. Lo scrive…

Dettagli