Crusca: ancora sul femminile dei nomi di professione

Da TecnicaDellaScuola.it – 02/06/2017 – Le forme femminili riferite a ruoli istituzionali o professioni che stanno entrando nell’uso comune sulla scia dei progressi in campo lavorativo, professionale e istituzionale compiuti dalle donne sono perlopiù termini “trasparenti” per quanto riguarda la loro struttura morfologica perché seguono le più comuni modalità di formazione dei nomi. Lo scrive…

Dettagli

Quali sono le norme sui colloqui antimeridiani con le famiglie?

Da TecnicaDellaScuola.it – 01/06/2017 – Tra i compiti funzionali all’insegnamento di un docente ci sono anche, ai sensi del comma 2 dell’art.29 del CCNL scuola, i rapporti individuali con le famiglie. Bisogna appunto sapere che, in tutte le scuole pubbliche del territorio nazionale,  oltre gli incontri scuola-famiglia rientrati nell’obbligo contrattuale delle 40 oredelle attività di carattere…

Dettagli

Quali sono le sedi su cui puntare per il trasferimento?

Da TecnicaDellaScuola.it – 01/06/2017 – Una delle richieste più frequenti sulla mobilità 2017/2018 è: ” Come si possono individuare le 5 scuole in cui puntare per ottenere un trasferimento?”. Come è spiegato nel comma 1 dell’art.8 dell’ipotesi di CCNI sulla mobilità 2017/2018 , i posti disponibili al fine di ottenere una probabile mobilità sono definiti dalle effettive vacanze…

Dettagli

L’art. 18 invariato per gli statali

Da TecnicaDellaScuola.it – 31/05/2017 – Le modifiche all’articolo 18 introdotte con la legge Fornero e con il Jobs act non si applicano ai 3,4 milioni di statali, mentre è allo studio una formula in grado di specificare una volta per tutte che i dipendenti pubblici sono al riparo dagli interventi, cuciti addosso al lavoratore privato,…

Dettagli

La valutazione dei docenti ieri e oggi

Da TuttoScuola.com – 31/05/17 – La legge 107 ha cercato di dare gambe ad un sentire di competitività e meritocrazia diffuso più nell’opinione pubblica che tra i docenti, introducendo  il bonus, ma ha colpito soprattutto la generazione dei docenti ancora legata alla unicità della funzione, alla partecipazione e collegialità, anche se gli ultimi assunti si…

Dettagli

I permessi retribuiti dei docenti per motivi personali o familiari

Da TecnicaDellaScuola.it – 30/05/17 – Quanti sono i giorni di permesso retribuito che può fruire il docente di ruolo per motivi personali o familiari? Ai sensi del comma 2 art.15 del CCNL scuola, il dipendente ha diritto, a domanda, nell’anno scolastico, a tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione. Per gli…

Dettagli