I permessi retribuiti dei docenti per motivi personali o familiari

Da TecnicaDellaScuola.it – 20/12/2017 – Quanti sono i giorni di permesso retribuito che può fruire il docente di ruolo per motivi personali o familiari? Ai sensi del comma 2 art.15 del CCNL scuola, il dipendente ha diritto, a domanda, nell’anno scolastico, a tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione. Per gli…

Dettagli

Geografia che mistero. Per un alunno su due

Da agi.it 19/12/2017 – Prima la ‘geo-storia’, poi la ‘Buona Scuola’ – e un lungo passato di trascuratezza – hanno pesato sulla preparazione scolastica. Ecco gli strafalcioni più comuni dalle scuole medie all’università La geografia? Una sconosciuta, o quasi, per uno studente sue due. Ecco gli strafalcioni più comuni. La capitale degli Usa è New York, Piacenza è…

Dettagli

Unhcr, il report: “Più della metà dei minori rifugiati non ha accesso a nessun sistema educativo: sono oltre 3,5 milioni”

Da IlFattoQuotidiano.it – 19/12/2017 – Due milioni di ragazzi in età compresa fra i 5 e i 17 anni non frequentano la scuola secondaria, mentre un milione e mezzo non ha neanche cominciato le elementari. Appello del premio Nobel Malala Yousafzai ai leader mondiali: “Dovete fare di più, tenendo seriamente in considerazione le conseguenze a…

Dettagli

Allarme supplenti a scuola: si utilizzano anche neolaureati senza abilitazione

Da TecnicaDellaScuola.it – 18/12/2017 – Nelle scuole italiane, a metà novembre, continua la caccia alle supplenze. I docenti non si trovano e a scalare le graduatorie – così come riporta Il Messaggero – sono i neolaureati, freschi di studio, ma senza esperienza. Non mancano dunque solo gli insegnanti a tempo indeterminato, ma anche i precari.…

Dettagli

Legge 104 Art 3 Comma 3, cosa Dice?

Da MiurIstruzione.it – 18/12/2017 – La Legge 104/92: è la legge quadro nazionale che regola l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate, questa legge permette ai lavoratori che hanno un familiare con gravi disabilità, di usufruire di particolari agevolazioni come ad esempio giorni di congedo retribuiti da dedicare all’assistenza del disabile, ma non…

Dettagli

Crusca: ancora sul femminile dei nomi di professione

Da TecnicaDellaScuola.it – 17/12/2017 – Le forme femminili riferite a ruoli istituzionali o professioni che stanno entrando nell’uso comune sulla scia dei progressi in campo lavorativo, professionale e istituzionale compiuti dalle donne sono perlopiù termini “trasparenti” per quanto riguarda la loro struttura morfologica perché seguono le più comuni modalità di formazione dei nomi. Lo scrive…

Dettagli