Da TuttoScuola.com – 17/10/2019 – La bozza del decreto legge salva precari che circola sul web, in attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo definitivo approvato dal Consiglio dei Ministri, contiene una norma (art. 2, c. 9) a favore degli assistenti amministrativi con tre anni di servizio come facenti funzione (“ff”) di DSGA. È uno dei risultati dell’intesa tra il ministro dell’istruzione Fioramonti e i sindacati per il recupero del decreto legge dell’agosto scorso, rimasto inattuato per un “salvo intese” mai definite.

La specifica disposizione dovrebbe servire a diverse centinaia di assistenti amministrativi di ruolo di fruire di una procedura selettiva riservata per accedere a posti di DSGA, a condizione che abbiano svolto le funzioni di DSGA per almeno tre interi anni scolastici a decorrere dal 2011/2012.

Il salvataggio si è reso necessario dopo che con l’attuale concorso DSGA la riserva del 30% dei posti a favore degli assistenti amministrativi ff di DSGA è stata pressoché vanificata dalla prova di preselezione che ha escluso molti di loro dall’ammissione alla prova scritta.

Contro questo salvataggio che assicurerà ai ff una certa quota di posti DSGA che si renderanno disponibili dopo l’espletamento del concorso in atto, sono insorti molti contro interessati che vantano, probabilmente a ragione, titoli e precedenze.

Ci sono i laureati che alla preselezione dell’attuale concorso DSGA non sono stati ammessi allo scritto, pur avendo ottenuto un punteggio elevato che in altra regione avrebbe consentito l’ammissione. Protestano per il salvataggio di persone non laureate che non hanno superato l’attuale concorso e che andranno a sottrarre posti al prossimo concorso.

Per i ff salvati e usciti vincitori dal concorso riservato non vi sarà però l’immediato accesso al posto di DSGA, in quanto le relative graduatorie saranno utilizzate dopo quelle dell’attuale concorso DSGA.

Per queste ultime il bando prevede che il numero di posti previsti (complessivamente 2004) sia aumentato in ciascuna regione del 20% (totale complessivo 2405 posti).

Ma il bando prevede anche che “Le graduatorie sono utilizzate annualmente ai fini dell’assunzione nel profilo di DSGA e restano in vigore sino al loro esaurimento”.

I ff vincitori del concorso riservato potrebbero essere assunti in ruolo non prima di tre o quattro anni.

 

https://www.tuttoscuola.com/facenti-funzione-dsga-salvataggio-tra-aspettative-dubbi-e-polemiche/