Da TuttoScuola.com – 28/11/2019 – Aumento dello stipendio dei docenti, concorso ordinario Infanzia e Primaria entro il 2019 e riduzione del numero di alunni per classe. E poi ancora: contrasto alla dispersione scolastica e al bullismo e gratuità di asili nido e micro-nidi. Sono solo alcune delle misure contenute del DEF, il Documento di Economia e Finanza approvato lo scorso 30 settembre dal Consiglio dei Ministri. Nel DEF si legge infatti che “Nel comparto della scuola pubblica occorrono politiche dirette a limitare le classi troppo affollate e valorizzare, anche economicamente, il ruolo dei docenti, potenziare il piano nazionale per l’edilizia scolastica, garantire, con le Regioni, la gratuità degli asili nido e dei micro-nidi, ampliandone l’offerta soprattutto nel Mezzogiorno nonché quella del percorso scolastico per gli studenti provenienti da famiglie con redditi medio-bassi. Saranno contrastati infine la dispersione scolastica e il bullismo. Per garantire una maggior funzionalità e qualità del sistema nazionale di istruzione e formazione si rende opportuno ripensare i percorsi di formazione e abilitazione del personale docente. A tal fine verrà presentato alle Camere un disegno di legge collegato alla manovra di finanza pubblica“. Vediamo nello specifico gli altri punti che il DEF dedica alla scuola.

Potenziare il piano dell’edilizia scolastica

Amplificato e accelerato l’iter di attribuzione delle risorse assegnate. In tema di edilizia scolastica, a luglio sono stati firmati gli accordi tra il MIUR e la Banca Europea per gli Investimenti (BEI), la Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB) e la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) che consentono lo stanziamento di 1,5 miliardi per interventi di ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento alle norme antisismiche, efficientamento energetico e nuova costruzione di edifici scolastici. Le risorse saranno erogate da CDP a Comuni, Province e Città Metropolitane tramite la concessione di mutui alle Regioni da parte di BEI e CEB (1.255 milioni erogati da BEI e 300 milioni da CEB). Si ricorda infine che – precisa il DEF – tra il 2019 e il 2033 sono previste risorse per l’edilizia scolastica: 1.410 milioni per la messa in sicurezza e l’adeguamento anti-incendio

degli edifici scolastici e 1.020 milioni per l’adeguamento delle strutture per rischio sismico.

Due disegni di legge a completamento della manovra di bilancio 2020-2022, il Governo dichiara quali collegati alla decisione di bilancio

– rivisitazione del sistema di formazione e abilitazione del personale docente

Verrà presentato alle Camere un disegno di legge collegato alla manovra di finanza pubblica;

– riordino del modello di valutazione del sistema nazionale di istruzione e delle università.

Concorso Infanzia e Primaria e reclutamento degli insegnanti

Il DEF stabilisce che “Nell’ambito della procedura di autorizzazione al reclutamento del personale docente per l’anno scolastico 2019/2020, a luglio è stato dato il via libera all’assunzione fino a 53.627 docenti, per la copertura di altrettanti posti vacanti e disponibili in dotazione organica. Entro la fine del 2019 sarà bandito un concorso ordinario per coprire 16.959 posti della scuola dell’infanzia e primaria“.

https://www.tuttoscuola.com/approvato-il-def-dal-concorso-infanzia-e-primaria-allaumento-stipendiale-dei-docenti-i-punti-dedicati-alla-scuola/