Da TecnicaDellaScuola.it – 06/02/2014 – Pubblicato decreto ministeriale: si comincia l’8 aprile con Medicina con 60 quesiti a cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti. Il Miur ricorda che l’anticipo è stato deciso per allineare l’Italia alla prassi di altri paesi, con il doppio scopo di favorire l’ingresso di studenti stranieri e di consentire il tempestivo avvio dei corsi sin dall’inizio dell’anno accademico. Le domande di partecipazione alle prove andranno presentate esclusivamente on line attraverso il portale Universitaly.

Gli studenti che volessero partecipare ai test d’accesso ai corsi di laurea ad accesso programmato dovranno essere presentate on line dal 12 febbraio all’11 marzo. Il ministro dell’Istruzione ha firmato il decreto che stabilisce le date di presentazione delle domande e i contenuti con le modalità di svolgimento delle prove: i primi a cominciare, l’8 aprile, saranno gli aspiranti medici. Anche in questa tornata rimangono in vigore i 60 i quesiti a cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti.

Quasi tutte le prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale (Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Medicina Veterinaria, corsi finalizzati alla formazione di Architetto, Professioni sanitarie) da quest’anno si svolgeranno nel mese di aprile. Faranno eccezione i corsi delle Professioni sanitarie. “Un anticipo deciso – ricordano al ministero – per allineare l’Italia alla prassi di altri paesi, con il doppio scopo di favorire l’ingresso di studenti stranieri e di consentire il tempestivo avvio dei corsi sin dall’inizio dell’anno accademico. L’anticipazione consente inoltre a chi non dovesse superare le prove di valutare attentamente una scelta alternativa”.

CALENDARIO DELLE PROVE – I primi a cimentarsi con i test saranno l’8 aprile gli aspiranti camici bianchi (Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, in lingua italiana). Il giorno dopo toccherà a Veterinaria. Il 10 aprile l’appuntamento é per chi vuole iscriversi ad Architettura mentre il 29 aprile é in calendario il test per Medicina e Chirurgia in lingua inglese. Per le professioni sanitarie, invece, la prova si farà il 3 settembre.

I QUESITI – Anche per i test relativi all’anno accademico 2014-2015 restano 60 i quesiti a cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti, mentre la ripartizione del numero di domande per ciascun argomento è stata modificata in favore del numero dei quesiti delle materie ‘disciplinari’. Ad esempio, nel test di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria rispetto allo scorso anno i quesiti di cultura generale scenderanno da 5 a 4, quelli di ragionamento logico da 25 a 23, mentre passeranno da 14 a 15 le domande di Biologia, da 8 a 10 quelle di Chimica. Confermate le 8 domande di Matematica. Infine, come previsto dal decreto ‘L’Istruzione riparte’, il cosiddetto bonus maturità è abolito, dunque non è previsto alcun punteggio per la valorizzazione del percorso scolastico.

I TEMPI – le domande di partecipazione alle prove andranno presentate esclusivamente on line attraverso il portale Universitaly . L’iscrizione alle prove si potrà effettuare dal 12 febbraio e fino alle 15.00 dell’11 marzo. I risultati dei test saranno pubblicati il 22 aprile 2014 per Medicina e Chirurgia-Odontoiatria, il 23 aprile per Veterinaria e il 24 aprile per Architettura. La graduatoria di merito nazionale sarà pubblicata il 12 maggio. Novità di quest’anno: viene introdotto un tempo limite per la chiusura della graduatoria di ammissione ai corsi (1 ottobre 2014). Dal 12 febbraio, inoltre, sarà attivato un call center presso il Cineca (051/6171959) per le informazioni relative alle procedure di iscrizione al test e al funzionamento della graduatoria. Il call center sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00.

I POSTI MESSI A BANDO – I posti disponibili per Medicina, Odontoiatria e Veterinaria, sono ancora provvisori in attesa della definizione del fabbisogno nazionale comunicato annualmente dal Ministero della Salute. Per i corsi finalizzati alla formazione di Architetto, invece, i posti banditi saranno definiti provvisoriamente dagli atenei nel rispetto del limite massimo dell’80% di quelli assegnati nell’anno accademico 2013-2014 anno in cui si è registrato in molte sedi un numero di immatricolazioni inferiore ai posti disponibili. Il numero definitivo dei posti sarà stabilito per tutti i corsi con i successivi decreti di programmazione che saranno emanati entro l’11 marzo, prima della fine delle iscrizioni alle prove. Per il test relativo al corso di laurea in Medicina in lingua inglese sarà predisposto un apposito decreto.