Da TecnicadellaScuola.it – 09/03/2014 – Oltre alle scadenze per la presentazione delle domande, l’O.M. n. 32 del 28 febbraio 2014 contiene anche tutte le altre date riguardanti i trasferimenti e passaggi.

L’O.M. n. 32 del 28 febbraio 2014 contiene tutte le indicazioni per la presentazione delle domande di mobilità per l’a.s. 2014/2015 in applicazione del CCNI sottoscritto il 26 febbraio scorso.

Sono confermate le scadenze dal 28 febbraio al 29 marzo 2014 per l’invio delle istanze per il personale docente ed educativo e dall’11 marzo al 9 aprile 2014 per ilpersonale Ata.

Oltre a queste, l’Ordinanza contiene altre date che riguardano trasferimenti e passaggi.

Per il personale docente della scuola dell’infanzia, il termine ultimo di comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili è l’11 aprile, mentre la pubblicazione dei movimenti è fissata al 6 maggio. Per i docenti della scuola primaria, la comunicazione al SIDI  dovrà avvenire entro il 6 maggio, mentre i movimenti saranno pubblicati il 27 maggio. Il 26 maggio è il termine ultimo per la comunicazione a SIDI per i docenti della scuola secondaria di I grado, il 17 giugno la pubblicazione dei movimenti. Per quanto riguarda i docenti della scuola secondaria di II grado, il termine per il SIDI è il 14 giugno, la pubblicazione dei movimenti il 4 luglio.

Passando al personale educativo, queste sono le scadenze: termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili 5 maggio, pubblicazione dei movimenti 26 maggio.

Infine, per il personale Ata, la comunicazione a SIDI dovrà avvenire entro il 5 luglio, mentre la pubblicazione dei trasferimenti è fissata al 25 luglio.

Ricordiamo anche che il termine ultimo per la presentazione della richiesta di revoca delle domande è fissato a dieci giorni prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI o all’ufficio dei posti disponibili.

A marzo ci sono anche altre due scadenze da tener presenti: il personale, il cui rientro e restituzione al ruolo di provenienza viene disciplinato dall’art. 5, commi 1 e 2, del C.C.N.I. sulla mobilità, deve presentare domanda all’Ufficio scolastico regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia scelta per il rientro, entro il 14 marzo 2014 nel caso di personale docente, entro il 26 marzo 2014 nel caso di personale A.T.A., ai fini dell’assegnazione di sede di titolarità prima delle operazioni di mobilità. Nell’impossibilità di ottenere le sedi richieste, per mancanza di disponibilità, gli interessati sono riammessi nei termini e possono presentare domanda di mobilità al predetto ufficio, il quale la acquisisce al sistema informativo per l’assegnazione della sede definitiva nel corso delle operazioni di movimento.