Da OrizzonteScuola.it – 26/09/2013 – Il Miur sollecita le segreterie scolastiche ad adempiere alla funzione “Gestione prestati servizi” mese per mese; la mancata conferma comporta infatti per quel mese il mancato pagamento dello stipendio al supplente. E’ già accaduto a settembre per numerosi contratti, necessario intervenire per ripristinare il flusso regolare dei pagamenti.

L’avviso

“Da monitoraggi disposti a Sistema si evidenziano numerosi contratti per i quali non sono stati comunicati e/o convalidati i prestati servizio.

Si ricorda che l’inserimento dei prestati servizio è un procedimento a carico delle segreterie scolastiche e dei dirigenti scolastici: mese per mese, andrà confermata la prestazione di servizio del personale supplente in carico; la mancata conferma comporterà l’assenza, per quel mese, del prestato servizio nel flusso trasmesso da SIDI a SPT e quindi una sospensione del pagamento dello stipendio corrente.

Mediante l’applicazione attivata dalla voce del menù SIDI “Assunzioni (gestione corrente) => Gestione flussi MEF => Interrogazione Prestati Servizi” gli uffici scolastici territoriali e le segreterie scolastiche possono visionare i contratti per i quali la segreteria non ha ancora comunicato il prestato servizio e i periodi di prestato servizio acquisiti dalla segreteria, per i quali il Dirigente scolastico non ha ancora proceduto alla convalida.

Infine si richiamano le indicazioni già fornite con la nota n. 3444 del 17/7/2012 (vedi n.s. n. 126 del 18/7/2012),  mentre tutte le istruzioni utili per l’uso delle relative funzionalità, sono presenti nel Manuale utente Gestione assunzioni – formalizzazione rapporti di lavoro annuali e fino al termine – Versione settembre 2013 rintracciabile alla voce procedimenti amministrativi – Assunzioni – Guidi operative.

Si coglie l’occasione per evidenziare che il prossimo invio a MEF riguarderà i prestati servizio convalidati entro la mattina del 3 ottobre prossimo”.

La nota del 17 luglio 2012 sulla Gestione Prestati servizi