TecnicaDellaScuola.it – 20/06/2018 – Oggi, martedì 19 giugno, è visibile il cedolino di giugno per il personale della scuola. Diversi lettori, infatti, hanno segnalato alla nostra redazione la disponibilità sulla propria pagina personale su NoiPa.

Le info utili

Per il mese di giugno l‘esigibilità dello stipendio sarà in anticipo: il 23 cade di sabato, l’esigibilità sarà il giorno precedente, venerdì 22. Il cedolino di giugno sarà più ricco grazie agli aumenti stipendiali derivanti dall’entrata in vigore del nuovo contratto 2016-2018.

Gli aumenti

In questa tabella vengono evidenziate le quote perequative riguardanti i collaboratori scolastici (la tabella per il personale amministrativo è molto simile)

Personale Ata

scaglione stipendiale aumento (lordo)         taglio

0 – 8    80,40   29,00

9 – 14  82,40   27,00

15 – 20            83,40   25,00

21 – 27            85,40   25,00

28 – 34            86,40   24,00

da 35   88,40   24,00

Come si può osservare collaboratori e amministrativi della prima fascia stipendiale avranno un aumento di 80,40 euro, ma a gennaio subiranno un taglio di 29 euro: praticamente più di un terzo dell’aumento sparirà.

Docenti

Questa la tabella relativa agli insegnanti di infanzia e primaria: i più anziani non subiranno nessuna decurtazione, mentre i più giovani di servizio avranno un aumento di 85,50 euro e un taglio di 19.

scaglione stipendiale aumento (lordo)         taglio

0 – 8    85,50   19,00

9 – 14  86,50   14,00

15 – 20            87,80   8,00

21 – 27            88,80   3,00

28 – 34            93,70   0,00

da 35   97,70   0,00

Emissione ed esigibilità

L’emissione e l’esigibilità rappresentano rispettivamente l’inizio e la fine della procedura relativa al pagamento delle competenze.

Più precisamente l’emissione corrisponde alla fase in cui NoiPa raccoglie ed elabora tutte le informazioni utili al pagamento.

Esistono 3 differenti tipi di emissione:

Ordinaria: elaborazione stipendio mensile;

Urgente: elaborazione arretrati a credito o stipendi relativi a periodi passati;

Speciale: elaborazione competenze personale scuola e volontari Vigili del fuoco e altre tipologie particolari di arretrati.

L’esigibilità rappresenta invece la data in cui viene effettuato l’accredito del pagamento presso il proprio istituto di credito.

Si tratta quindi della fase in cui l’importo spettante si rende disponibile al beneficiario.

Le date di esigibilità sono le seguenti.

23 di ogni mese: rata ordinaria;

27 di ogni mese: rata ordinaria comparto Sanità;

entro 10 giorni lavorativi dal termine Emissione Urgente e Speciale.