Da TuttoScuola.com

Solo un posto su tre delle cattedre per il sostegno sarà assegnato e gli altri due saranno occupati da precari senza specializzazione.

In particolare in Sicilia “a fronte di 15.275 posti totali di sostegno da distribuire per nove province siciliane, solo 10.669 posti vanno in organico di diritto, gli altri 4.606 solo su quello di fatto (con Palermo che sfiora quasi 2mila posti e 1.176 su Catania): oltre 4.600 docenti verranno anche quest’anno collocati su dei posti liberi ma solo attraverso un conferimento annuale. E questo perché per i trasferimenti, né per le future immissioni in ruolo, sono stati reputati validi. Lo saranno, invece, per le assegnazioni provvisorie che si attuano sugli organici di fatto. A livello nazionale solo 96mila su 140mila posti sono occupati da titolari”. A riferirlo è l’ANIEF, che mette in guardia sulle difficili condizioni in cui versa il sistema di integrazione scolastica in Italia.

Puntualmente ogni anno migliaia di famiglie, e di studenti con disabilità, sono costretti ad iniziare l’anno scolastico vivendo una situazione di incertezza e instabilità che risulta danneggiare non solo l’integrazione dell’alunno con certificazione, ma l’intera comunità scolastica.