Da Ansa.it – 05/01/2014 – L’Unicef ha lanciato un appello di raccolta fondi per 835 milioni dollari per finanziare nel 2014 la propria risposta ai bisogni umanitari dei bambini siriani. I fondi richiesti, il 77% in più rispetto allo scorso anno, ”rappresentano la cifra più alta mai richiesta ai donatori in 67 anni di storia dell’Unicef”. Lo comunica la stessa organizzazione in una nota.

L’Unicef stima infatti che siano oltre 4 milioni i bambini che hanno bisogno di assistenza umanitaria all’interno Siria, oltre a 1,1 milioni di bambini che vivono fuori dal Paese come rifugiati. ”Quattordici milioni di bambini sono ora coinvolti in tre grandi crisi mondiali, in Siria, nella Repubblica Centrafricana e nelle Filippine”, ha detto Yoka Brandt, vice direttore generale Unicef. ”I bambini siriani costituiscono oltre un terzo di quella cifra e molti ora devono affrontare un difficile inverno. I bambini devono essere al centro della risposta umanitaria globale per il 2014, che comprende l’arresto della polio in Siria e l’istruzione per i bambini siriani”, ha ricordato Brandt.

Con i fondi richiesti per il 2014, l’Unicef prevede di vaccinare almeno 25 milioni di bambini contro malattie come la poliomielite, inserire in programmi di apprendimento quasi 4,5 milioni di bambini rimasti indietro nel campo dell’istruzione, dare ad 11 milioni di siriani l’accesso all’acqua pulita, dare aiuto a più di 2 milioni di bambini con interventi di supporto per il recupero dei traumi.

Per le donazioni, che possono essere effettuate attraverso conto corrente postale, carta di credito on line o bonifico bancario, la causale è ”Emergenza Siria”.