Da ScuolaInforma.it – 01/11/2017 – Il decreto per la formazione e il reclutamento dei docenti della scuola secondaria ha previsto, in attesa che il nuovo sistema basato sulle assunzioni degli specializzati FIT entri a regime, una fase transitoria in cui le assunzioni nella scuola saranno effettuate attingendo da diverse graduatorie.

Le assunzioni saranno disposte dalle seguenti graduatorie: Graduatorie ad Esaurimento + Graduatoria a di Merito concorso 2016 Graduatoria regionale dei docenti abilitati

Concorso riservato per chi non possiede l’abilitazione ma ha tre anni di insegnamento.

Il bando di concorso uscirà nel mese di febbraio 2018. Chi può accedere e chi no I docenti in possesso dell’abilitazione e/o specializzazione per il sostegno entro la data di entrata in vigore del Dlgs 59/17 ovvero il 31 maggio 2017. Gli insegnanti tecnico-pratici possono partecipare al concorso a condizione che siano iscritti nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di quelle di istituto, alla data di entrata in vigore del Dlgs 59/17. Possono partecipare anche coloro che sono nelle Graduatorie ad Esaurimento o hanno superato il concorso 2016 (ovviamente in regione diversa). Sono esclusi i docenti già di ruolo

Accesso con riserva

È previsto che possano partecipare, per il sostegno, anche coloro che siano stati ammessi ai corsi di TFA sostegno III ciclo, attivati con il DM 141/17 (poi modificato dal DM 226/17). La riserva deve essere sciolta, con il conseguimento del titolo, entro il 30 giugno 2018.

Prove

È prevista solo una prova orale, di natura didattico-metodologica, senza sbarramento, a cui si assegna il 40% del punteggio complessivo. I docenti assunti dalle Graduatorie Regionali di Merito accedono all’incarico annuale (terzo anno del percorso di Formazione Iniziale e Tirocinio) e quindi al ruolo. Quando si è assunti dalle Graduatorie Regionali di Merito si viene depennati da tutte le graduatorie corrispondenti (Graduatorie ad Esaurimento, Concorso 2016, graduatorie di istituto).