Da TuttoScuola.com – 08/01/2014 – Sospendere la procedura di recupero degli scatti stipendiali per il 2013. Lo chiede il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, in una lettera inviata oggi al collega dell’Economia, Fabrizio Saccomanni.

Nella lettera la titolare del dicastero di viale Trastevere, secondo quanto si apprende dallo stesso ministero, segnala l’urgenza dell’iniziativa visto che nei prossimi giorni si procederà ai conteggi per gli stipendi di gennaio e quindi a operare le trattenute per il recupero degli scatti.

Nei giorni scorsi da parte dei sindacati c’erano state forti e generalizzate proteste a questo proposito con la minaccia di scioperi.

Anche il responsabile Scuola e Welfare del Pd, Davide Faraone, esprime preoccupazione e giudica “assurda” la richiesta del MEF: “Dopo i diritti acquisiti e i diritti offesi siamo giunti ai diritti restituiti. Mi auguro che tutto ciò sia un equivoco. Rimango sorpreso perchè ancora una volta si va a punire col segno meno l’unica categoria di lavoratori dello Stato che ha prodotto nel 2013 un segno più”.