Da TuttoScuola.com – 15/02/2014 – Manca poco meno di un mese alla scadenza del concorso a premi “Do the right thing, save the forests!” pensato per diffondere prodotti di comunicazione sociale realizzati dai giovani allo scopo di promuovere la gestione sostenibile delle foreste e l`uso responsabile dei prodotti derivati. La scadenza per la consegna dei lavori è il 23 febbraio 2014.

Il concorso, a partecipazione gratuita e aperto a classi o gruppi di studenti delle scuole secondarie di Italia, Spagna, Romania, Polonia e Malta, è promosso dalle ong italiane CISV, COSPE e GVC insieme alle associazioni ambientaliste Kopin di Malta, Acsur Las Segovias in Spagna, Polish Green Network in Polonia, Alma-Ro, Terra Mileniul III e Rhododendron in Romania.

I lavori potranno essere realizzati con un mezzo a scelta tra comunicazione grafica, fotografia, video e web 2.0 (blog, sito, social network) o con un mix di più tipi, e potranno riguardare uno dei seguenti temi:

Le foreste come bene comune dell`umanità

I diritti dei popoli indigeni che vivono nelle foreste primarie

La tutela della biodiversità

La lotta contro la deforestazione e il cambiamento climatico

Il contrasto al taglio e al commercio illegale di legname

Il consumo responsabile dei prodotti forestali (carta, legno ecc.)

Lo sviluppo sostenibile

I lavori saranno giudicati da una giuria di professionisti esperti di educazione allo sviluppo, comunicazione sociale e gestione ambientale. Le produzioni più originali e significative delle scuole superiori, una per Paese partecipante, saranno premiate con 500 euro: i promotori del concorso suggeriscono di impiegarli per progetti o attività utili ad aumentare la sostenibilità all`interno della scuola (riforestazione, acquisto di prodotti certificati ecc). I secondi e terzi classificati, e i vincitori delle scuole medie, riceveranno prodotti offerti da Leroy Merlin. Le tre migliori opere per classe di concorso saranno pubblicate sul sito www.forestintheworld.org

La proclamazione dei vincitori avverrà entro il 7 aprile 2014, con comunicazione alle scuole partecipanti e sul sito del progetto.