Da TecnicaDellaScuola.it – 10/07/2013 – Il sottosegretario all’istruzione, Marco Rossi-Doria, ha incontrato le rappresentanze sindacali dei lavoratori Ex LSU e dei cosiddetti appalti storici per le pulizie delle scuole. Il sottosegretario:“Si tratta di un passaggio importante”.
Dopo le manifestazioni per le strade di Roma e poi davanti al Miur, il sottosegretario all’istruzione, Marco Rossi Doria, ha incontrato le rappresentanze sindacali del settore che a loro volta hanno presentato un pacchetto di proposte:

– un progetto che assicuri la continuità occupazionale e reddituale del personale attualmente impiegato dalle ditte titolari di contratti di servizi con le istituzioni scolastiche;
– garantire la cassa integrazione;
– prorogare l’avvio dei nuovi contratti conseguenti alla gara Consip per garantire il passaggio dei lavoratori alle nuove imprese.

Rossi-Doria ha comunicato la piena disponibilità del Ministro Maria Chiara Carrozza ad istituire un tavolo politico di confronto con le organizzazioni sindacali a partire dal 22 luglio, mentre il Miur si è impegnato a porre in essere ogni iniziativa utile con i Ministeri competenti per assicurare l’erogazione della cassa integrazione e di ricordare nelle sedi opportune l’esigenza di continuità nel sostegno al reddito per i lavoratori appartenenti ai cosiddetti appalti storici.
Una prima informativa in merito verrà resa dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca alle organizzazioni sindacali il 17 luglio.
Infine il Ministero verificherà con CONSIP la fattibilità giuridica della riprogrammazione temporale dell’avvio dei nuovi contratti attuativi.
“Si tratta di un passaggio importante” ha dichiarato in merito il Sottosegretario Rossi-Doria “Perché si è passati da un confronto tecnico ad un tavolo politico, che avrà il compito di affrontare l’insieme delle questioni per vagliare una situazione molto complessa, per altro ereditata. Ringrazio le rappresentanze sindacali per la disponibilità a questo confronto di merito”.