Da TecnicaDellaScuola.it – 26/06/2015 -A dirlo è stato il sottosegretario all`Istruzione, Davide Faraone, commentando l`approvazione del DdL “La Buona Scuola” al Senato: i tempi sono stretti, ma andiamo avanti con impegno perché #labuonascuola sia realtà concreta già dal prossimo anno scolastico.

“Andiamo avanti con impegno perché #labuonascuola sia realtà concreta già dal prossimo anno scolastico. I tempi sono stretti ma siamo animati dalla ferma convinzione che sia arrivato il momento di cambiare questo Paese”: a dirlo è stato il sottosegretario all`Istruzione, Davide Faraone, commentando sul suo profilo Facebook l`approvazione del DdL “La Buona Scuola” a Palazzo Madama.

“Il testo approvato oggi in Senato risponde a questa esigenza: accoglie le proposte di modifica emerse dentro e fuori il Parlamento, riducendo significativamente i tempi di approvazione della riforma per favorire le assunzioni degli oltre 100mila precari che serviranno alla buonascuola”, ha sottolineato il sottosegretario. Oggi – dice ancora – un altro passo in avanti è stato fatto. Non ci tiriamo indietro e continuiamo a lavorare con impegno e determinazione per #labuonascuola”.

“La scuola che vogliamo – continua Faraone – sarà autonoma, moderna, con più laboratori e maggiore innovazione digitale, trasparente, grazie agli open data, sicura, grazie agli investimenti in edilizia scolastica in termini di monitoraggio, manutenzione e costruzione di nuove scuole d`eccellenza”.

“Sarà una scuola in cui tutti sono responsabili ciascuno per la propria parte. Ma che soprattutto risponde al suo mandato principale: formare cittadini consapevoli e pronti al domani”, conclude il sottosegretario all’istruzione.