Da TecnicaDellaScuola.it – 08/04/2016 – E’ entrato in vigore il 29 marzo il decreto legge n. 42 (Disposizioni urgenti in materia di funzionalita’ del sistema scolastico e della ricerca).

Approvato dal Governo nel corso dell’ultima seduta del Consiglio dei Ministri, il provvedimento – al di là del titolo piuttosto impegnativo, contiene in sostanza due solo disposizioni.

All’articolo 1 il decreto prevede la prosecuzione fino al  30 novembre 2016 degli interventi di mantenimento  del  decoro  e  della funzionalità  degli  immobili  adibiti   a   sede   di   istituzioni scolastiche.

In pratica il decreto proroga di altri 8 mesi il progetto “Scuole belle” che ha consentito l’impiego del personale dipendente da cooperative sociali addetto alla piccola manutenzione delle scuole.

Per la realizzazione delle attività previste dal decreto è stato stanziato un finanziamento di 64 milioni di euro.

Come è spesso accaduto in questi anni la copertura finanziaria verrà trovata riducendo il fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche nella misura di 49 milioni (altri 15 milioni verranno recuperati riducendo le spese per la esternalizzazione dei servizi di pulizia).

La seconda norma contenuta nel decreto è riportata nell’articolo 2 e riguarda per la stabilizzazione e il riconoscimento della Scuola sperimentale di dottorato internazionale Gran Sasso Science Institute (in questo caso il costo è di 3 milioni di euro).

Nei prossimi giorni il decreto verrà trasmesso alle Camere per essere convertito in legge.

Il Parlamento dovrà provvedere in tal senso entro la fine del mese di maggio.