Redazione – 02/08/2013 – In occasione dell’Anno europeo dei cittadini 2013 (http://annoeuropeocittadini.politicheeuropee.it/.), la Direzione Generale per gli  Ordinamenti scolastici e per l’Autonomia scolastica, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) e il Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, realizzeranno una serie di iniziative per i docenti e gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Fra queste un progetto di formazione e informazione per gli insegnanti (per l’anno scolastico 2013-2014) sul tema della cittadinanza europea. Si tratta di una iniziativa di sensibilizzazione del mondo scolastico realizzata in collaborazione con la Commissione europea e il Parlamento europeo. Il progetto – in via di definizione – prevede sei incontri in altrettante città italiane, a partire dal mese di ottobre, nel corso dei quali saranno approfonditi i temi relativi alla cittadinanza europea. e, in particolare, i diritti e le opportunità che gli studenti dovrebbero conoscere per diventare cittadini europei consapevoli. Verranno inoltre forniti materiali didattici multimediali sull’Unione Europea per i diversi gradi di istruzione. Il progetto rientra tra le attività di supporto per l’insegnamento di “Cittadinanza e costituzione”. Durante gli incontri, organizzati anche grazie alla collaborazione degli Uffici scolastici regionali, si affronterà anche il tema della dimensione europea nell’educazione alla cittadinanza nel nostro sistema scolastico. La Direzione per gli Ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica realizzerà anche la versione in lingua inglese di tutti gli strumenti multimediali esistenti e della piattaforma digitale “Europa=noi” alla quale sono già iscritti oltre 4 mila docenti. Il progetto prevede anche il lancio di un’iniziativa pilota denominata “@home” che coinvolgerà i licei linguistici ed economico-sociali e favorirà la creazione di una rete di scuole europee. Grazie a un dialogo diretto via web, le scuole potranno scambiarsi esperienze e contenuti (in inglese e nella lingua d’origine) che permetterà loro, ad esempio, di collaborare per partecipare ai progetti europei. A tal proposito, durante gli incontri è prevista la presenza di rappresentanti dell’Agenzia Lifelong Learning Programme che illustreranno ai docenti il nuovo Programma europeo a supporto dell’istruzione, la formazione, gioventù e sport 2014-2020 e le modalità per poter beneficiare di finanziamenti europei. Il ciclo di incontri si aprirà a Lecce il 22 ottobre e proseguirà toccando le città di Torino, Milano, Salerno, Olbia e Firenze. Il calendario completo degli incontri sarà pubblicato sui siti internet del Miur e del Dipartimento nel mese di settembre. L’iniziativa si chiuderà a Roma nel mese di maggio 2014, in occasione della Festa dell’Europa, dove saranno presentati i risultati del progetto e le esperienze di docenti e studenti che vi hanno preso parte. Il Progetto cittadinanza europea per gli insegnanti rafforza l’impegno a favore dei docenti che il Ministero dell’Istruzione da diversi anni promuove attraverso iniziative di successo come “Europa=Noi”.