Da TuttoScuola.com – 07/03/2016 – Con il concorso alle porte e con i chiarimenti portati dal ministro Giannini nel corso dell’audizione alla Camera, l’attenzione è ora rivola ad alcuni aspetti procedurali. Come, ad esempio, quello della composizione delle commissioni esaminatrici.

Se ne preoccupa, in particolare la Lega che auspica un “largo ai giovani”.

«Ok a docenti di ruolo con cinque anni di esperienza per la composizione delle commissioni d’esame nel prossimo concorso docenti, ma non necessariamente con un quinquennio di contratto a tempo indeterminato».

Lo auspica Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord.

«Con la pretesa dei cinque anni di ruolo – spiega Pittoni – resterebbero esclusi dalla possibilità di presentare domanda per le commissioni concorsuali i docenti che hanno frequentato Scienze della formazione primaria immatricolandosi a partire dal 2007 e tutti quelli che hanno vinto il concorso 2012 e hanno frequentato la SISS, il TFA primo ciclo o provengono da altri pregressi sistemi di abilitazione».