Da NotizieDellaScuola.it – 27/03/2016 – A partire dal prossimo 22 marzo le scuole individuate quali poli formativi possono avviare i percorsi in presenza rivolti al personale scolastico, previsti dal Piano nazionale per la scuola digitale. I destinatari sono prioritariamente i docenti che le singole istituzioni scolastiche stanno individuando quali componenti del team per l’innovazione.

Come è noto, con decreto Miur n. 851/2015 è stato approvato il Piano nazionale per la scuola digitale. L’attuazione delle diverse misure e azioni del Piano è iniziata con gli Avvisi, a valere sulle risorse di cui al Programma operativo nazionale – PON “Per la Scuola” 2014-2020, per la realizzazione di infrastrutture di rete LAN/WLAN per tutte le scuole e per gli ambienti per la didattica digitale integrata, nonché con l’Avviso per la realizzazione di laboratori territoriali per l’occupabilità.

Con l’individuazione della figura dell’animatore digitale da parte delle scuole è stata avviata anche la misura relativa all’ambito della “Formazione e Accompagnamento” al Piano, unitamente alla promozione della Settimana del PNSD, al concorso #ilmiopnsd e alla partecipazione al bando KA1 Erasmus+.

È arrivato ora il momento di avviare la formazione del personale scolastico, con risorse sia nazionali che a valere sul PON 2014-2020. A tal proposito il Miur ha emanato le note 3 marzo 2016 prot. n. 4603, 4604, 4605 e 4606.

Dal 14 marzo al 16 marzo i Poli formativi dovranno effettuare il caricamento, nell’apposito ambiente Sidi/Polis, dei corsi previsti.

L’avvio delle attività dovrà avvenire dal 22 marzo per i percorsi rivolti agli animatori digitali e al team per l’innovazione e poi, progressivamente, per quelli rivolti ai dirigenti scolastici, ai DSGA e al personale amministrativo e tecnico. Prima del periodo estivo dovranno essere garantiti i primi moduli relativi ai temi generali del PNSD, mentre da settembre 2016 saranno avviati tutti i moduli di approfondimento più specifici, nonché la più generale formazione dei docenti.

Si chiede a ciascuna istituzione scolastica, oltre all’accesso ai percorsi formativi del dirigente scolastico, del DSGA e dell’animatore digitale, di individuare:

  • 3 docenti che andranno a costituire il team per l’innovazione digitale;
  • 2 assistenti amministrativi;
  • per le sole istituzioni scolastiche del primo ciclo: n. 1 unità di personale (ATA o docente) per l’Assistenza tecnica, c.d. Presìdi di pronto soccorso tecnico;
  • per le sole istituzioni scolastiche del secondo ciclo: n. 1 assistente tecnico.

Ciascun dirigente scolastico/istituzione scolastica riceverà una e-mail con il link dal quale sarà possibile accedere alla piattaforma per procedere all’inserimento dei dati relativi alle figure individuate. La piattaforma sarà attiva dall’11 al 16 marzo.

L’animatore digitale e i docenti che costituiranno il team per l’innovazione digitale dovranno iscriversi ai corsi dal 17 al 21 marzo, accedendo all’apposito ambiente Sidi/Polis.

È prevista l’iscrizione allo snodo formativo della propria provincia di servizio. È tuttavia ammessa l’iscrizione, sempre in ambito regionale, ad altro snodo formativo che risulti più vicino alla propria sede di residenza, previo nulla osta da parte dell’Ufficio scolastico regionale.

Con riferimento ai formatori, poi, le scuole-poli formativi dovranno definire modalità e criteri per l’individuazione degli stessi, anche rispetto alle pregresse esperienze maturate.

Sarà, inoltre, messa a disposizione un’apposita piattaforma di informazione e condivisione di contenuti formativi relativi alle principali azioni del PNSD, anche attraverso slide, video e schoolkit esemplificativi.

Infine, si rende disponibile il link con la mappa dei Poli formativi del PNSD e delle sedi di corso: https://goo.gl/WgjQhH.