Da OrizzonteScuola.it –05/11/2013 – Nella nota del 30 ottobre 2013, indirizzata dal Miur alla Crui e ai Direttori degli USR notiamo un piccolo, importante refuso circa il conseguimento della certificazione linguistica B2 per l’inglese.

Nella nota si legge infatti

“Si ricorda che nel proporre la propria offerta formativa nelle classi di abilitazione della scuola dell’infanzia e primaria, le Università dovranno prevedere contestualmente anche un percorso finalizzato al conseguimento della certificazione linguistica di livello B2 per la conoscenza della lingua inglese”

Il riferimento, come giustamente indicato anche nella nota, è il DD 25 luglio 2013, n. 58 art.6 comma 5.

Esso però prevede “I docenti della scuola primaria, al fine di conseguire l’abilitazione, dovranno essere in possesso della certificazione B2 di lingua inglese prevista dal QCER, ai sensi dell’art. 3 comma 4 del dm 249/10.

Sarà cura degli Atenei attivare specifici percorsi volti all’acquisizione, per chi ne sia sprovvisto, della suddetta certificazione linguistica”

Nessun dubbio quindi sul fatto che il decreto individui quali destinatari del corso per l’acquisizione della certificazione B2 esclusivamente i docenti della scuola primaria. Le Università saranno sicuramente attente nel rispetto della normativa, ma noi segnaliamo comunque il refuso della nota.

La nota del 30 ottobre 2013