Da TuttoScuola.com – 08/08/2016 – Quasi 21 mila docenti di primaria trasferiti sugli ambiti territoriali. Sono 22.362 i docenti di scuola primaria e di scuola dell’infanzia trasferiti sugli ambiti territoriali che saranno chiamati dai dirigenti scolastici sulle scuole nei prossimi giorni.

Dagli elenchi pubblicati nei giorni scorsi risulta che tra i 25.752 docenti di primaria trasferiti sul territorio nazionale quasi l’80% (esattamente 20.894) sono finiti negli ambiti territoriali da dove saranno chiamati direttamente per un incarico triennale nelle scuole.

Per i 2.979 docenti della scuola dell’infanzia trasferiti il 50% circa (esattamente 1.468) sono finiti sugli ambiti territoriale.

Per questi ultimi, a differenza dei colleghi della primaria, la chiamata dalle scuole non potrà che riguardare posti vacanti, in quanto, come è noto, nell’organico potenziato delle istituzioni scolastiche non è prevista la presenza di docenti dell’infanzia.

La presenza di docenti sugli ambiti è particolarmente significativa nelle regioni settentrionali con oltre 10.600 docenti in attesa di chiamata diretta (quasi la metà del totale nazionale) con la Lombardia che fa registrare il numero più elevato con 4.261 docenti sugli ambiti (4.164 sono di scuola primaria).

Nelle regioni del Mezzogiorno (Sud e Isole) è andato soltanto un quarto dei docenti (5.705) trasferiti sugli ambiti territoriali.

In sintesi: saranno, dunque, le istituzioni scolastiche settentrionali ad avere i maggiori problemi organizzativi della chiamata diretta.