Da Corriere.it – 17/06/2015 – Calvino con «Il sentiero dei nidi di ragno», una riflessione sulla Resistenza, Malala e il diritto all’istruzione. Il ventaglio dei titoli proposti al mezzo milione di studenti impegnati nell’esame ha preso forma pochi minuti dopo l’apertura del plico telematico con la chiave fornita dal ministero per decriptare le tracce. È Calvino l’autore proposto ai maturandi per l’analisi del testo (tipologia A), mentre la traccia di argomento storico(tipologia C) è sulla Resistenza, e propone un brano di Dardano Fenulli: «un testamento spirituale scritto da un ufficiale dell’esercito regio che partecipò alla Resistenza». Quello di argomento generale(la D) parte da una celebre frase del premio Nobel per la pace Malala Yousafzai: «Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. I quattro temi dellatipologia B, che prevede la stesura di un saggio breve o un articolo di giornale propongono una riflessione sulla letteratura come esperienza di vita; le sfide del XXI secolo e la competenza del cittadino nella vita economica e sociale;Mediterraneo atlante geopolitico d’Europa e specchio di civiltà; sviluppo scientifico e tecnologico dell’elettronica e dell’informatica che ha trasformato il mondo della comunicazione che oggi è dominato dalla connettività.

Questo il ventaglio di titoli che dà il via alla Maturità 2015. Le prime indiscrezioni sulle tracce erano già in rete dopo pochi minuti. Studenti.it, uno dei siti più frequentati dai ragazzi, alle 8.40 dava già per certa la traccia su Calvino, con un commento: «una bellissima traccia in prosa attesa a lungo dai maturandi». La prima prova durerà complessivamente sei ore.

Prima prova

Lo svolgimento della prima prova scritta prevede diverse opzioni tra cui il candidato potrà scegliere. La prova è rivolta ad «accertare la padronanza della lingua nella quale si svolge l’insegnamento» quindi l’italiano e consentirà all’allievo di scegliere tra diverse opzioni. Accanto al «classico» tema «su argomento di ordine generale» o a carattere storico o letterario, si potrà optare per l’analisi e il commento di un testo letterario o non, in prosa o in poesia, per la produzione di un articolo di giornale o saggio breve. Quattro tipologie di tracce tra cui gli studenti potranno scegliere: l’analisi di un testo letterario, il saggio breve o articolo di giornale, il tema storico e il tema di attualità.

Seconda prova

Domani, le prove differenziate a seconda del percorso scolastico: latino al Classico; matematica allo Scientifico; economia aziendale negli Istituti tecnici ad indirizzo amministrazione, finanza e marketing; scienza e cultura dell’alimentazione nei Professionali dove si studiano servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera.

Terza e orale

La terza prova, diversa per ciascuna scuola, è in calendario lunedì 22 giugno alle 8.30. La commissione, nella terza prova, tiene conto, ai fini dell’accertamento delle competenze, abilità e conoscenze, anche delle eventuali esperienze condotte in alternanza scuola lavoro, stage e tirocinio e anche il colloquio orale potrà partire da eventuali esperienze condotte in alternanza o in tirocinio, e della disciplina non linguistica insegnata tramite la metodologia Clil. Anche il colloquio orale potrà partire da eventuali esperienze condotte in alternanza o in tirocinio. La data degli «orali», i cosiddetti colloqui è stabilita invece da ciascuna commissione al termine della correzione e valutazione degli scritti e dei fascicoli dei candidati.