Da TuttoScuola.com – 25/04/2016 – Nella seconda giornata delle prove scritte, il 2 maggio, si cimenteranno i candidati di lettere del I e II grado, le cui classi di concorso sono raggruppate nell’ambito disciplinare AD4.

A12 – Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado e A22 – Italiano, storia, geografia, nella scuola secondaria di I grado, riunite in un unico Ambito disciplinare AD4. A concorso sono previsti complessivamente 3.006 posti per la classe A12 e altri 5.111 per la classe A22, per un totale di 8.117 posti

Complessivamente sono 10.488 i candidati, così ripartiti:

Abruzzo 194 candidati per 158 posti (69+89) con una eccedenza di 36 candidati;

Basilicata 104 candidati per 72 posti (38 + 34) con una eccedenza di  32 candidati;

Calabria 310 candidati per 346 posti (119 + 227) con una eccedenza di 36 candidati;

Campania 1.318 candidati per 1.125 posti (363 + 762) con una eccedenza di 193 candidati;

Emilia R. 714 candidati per 508 posti (208 + 300) con una eccedenza di 206 posti;

Friuli VG 185 candidati per 112 posti (49 + 63) con una eccedenza di 73 candidati;

Lazio  1.214 candidati per 781 posti (275 + 506) con una eccedenza di 433 candidati;

Liguria 223 candidati per 219 posti (77 + 142) con una eccedenza di 4 candidati;

Lombardia 1.885 candidati per 1.236 posti (450 + 786) con una eccedenza di 649 candidati;

Marche 229 candidati per 202 posti (69 + 133) con una eccedenza di 27 candidati;

Molise 51 candidati per 36 posti (17 + 19) con una eccedenza di 15 candidati;

Piemonte 681 candidati per 592 posti (225 + 367) con una eccedenza di 89 candidati;

Puglia 639 candidati per 467 posti (186 + 281) con una eccedenza di 162 candidati;

Sardegna 236 candidati per 245 posti (87 + 158) con una carenza di 9 candidati;

Sicilia 879 candidati per 655 posti (222 + 433) con una eccedenza di 224 candidati;

Toscana 590 candidati per 644 posti (284 + 360) con una carenza di 54 candidati;

Umbria 147 candidati per 120 posti (32 + 88) con una eccedenza di 27 candidati;

Veneto 889 candidati per 599 posti (236 + 363) con una eccedenza di 290 candidati;.

Dal raffronto aritmetico tra il numero di candidati (10.488) e quello dei posti (8.117), risulta un’eccedenza complessiva 2.371 candidati, pari al 22,6%, che è come dire che più di un quinto dei candidati non potrà vincere il concorso.

Va anche considerato che mancano 63 candidati tra Sardegna e Toscana: come minimo altrettante cattedre rimarranno vacanti. Anche la Liguria, con una eccedenza risicata di candidati (4 in più) rischia alla fine di non coprire tutte le classi a concorso.