Da ProfessioneInsegnante.it – 13/09/2016

Facciamo un po’ di chiarezza (Ai sensi dell’ art. 55 septies comma ter, del D. lvo 30.3.2001 n. 165).

per l’insegnante, al momento, in merito alle assenze dal servizio per visite mediche, terapie, prestazioni specialistiche, esami diagnostici rimane ancora valida la possibilità di usufruire dell’istituto contrattuale dell’assenza per malattia ( art. 17 CCNL) con trattenuta, ovvero il ricorso ai permessi retribuiti ( art. 15) o al permesso breve ( art.16).

Nel caso in cui l’insegnante intenda utilizzare l’assenza per malattia, dovrà consegnare in segreteria l’attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura ( anche privata) che hanno effettuato le prestazioni mediche, senza nessun’altra formalità, come, ad esempio, la giustificazione che le stesse potevano essere effettuate solo in orario coincidente con quello di  servizio, a volte indebitamente richiesta dalla scuola.

(Per saperne di più cfr nota MIUR  prot n. 7457 del 6.5.2015)