Redazione – 20/06/2013 – Un comunicato Stampa Miur segnala che “la ricerca scommette sul cervello,” la traccia del saggio breve di ambito tecnico-scientifico, è la scelta più gettonata dagli studenti che ieri hanno affrontato la prima prova dell’Esame di Stato. Secondo i dati basati su un campione significativo di scuole (461) la traccia: “La ricerca scommette sul cervello” è stata scelta dal 21,8% degli studenti.
Subito dopo, al secondo posto, il tema di ambito artistico-letterario “Individuo e società di massa”, svolto dal20,3% dei candidati. Terza la traccia di ambito socio-economico “Stato, mercato e democrazia”, scelta dal16,3%. A seguire l’analisi del testo, dell’autore Claudio Magris, con “L’infinito viaggiare” (15,3%); seguono il tema storico-politico “Gli omicidi politici” (14,0%); il tema di carattere generale “La rete della vita” (11,0%); e infine il tema di argomento storico sui Paesi emergenti, Brics (1,3%).
Nei licei e negli Istituti artistici la traccia più svolta è stata quella di ambito artistico-letterario “Individuo e società di massa”, mentre negli istituti Tecnici, e Professionali è stata privilegiata la traccia dell’ambito tecnico-scientifico “La ricerca scommette sul cervello”.