Da TecnicaDellaScuola.it – 14/01/2014 – Svolge la professione in New Jersey. E ad andare in pensione non ci pensa nemmeno. Insegna “economia domestica”. I suoi alunni, pare, che la adorino e la chiamino ‘nonnina’. Ma la sua storia è un po’ sui generis: ha iniziato ad insegnare ad 81 anni. Prima era una casalinga. Non importa se è una “bufala” di oltre Oceano: quel che conta è il messaggio di attaccamento alla professione. La vita è bella perché è varia. Mentre si accavallano i docenti italiani che farebbero di tutto per andare in pensione, c’è chi dall’altra parte del mondo non ha intenzione di lasciare la cattedra nemmeno dopo aver compiuto 100 anni.

La protagonista è Agnes Zhelesnik ed é stata già soprannominata la maestra più anziana d’America. Ha appena compiuto i 100 anni con una bella festa nella scuola in cui insegna in New Jersey. E ad andare in pensione non ci pensa nemmeno. “Vedete le mie due gambe? Si muovono ancora e così anche io”, ha detto la ‘nonna’ ai giornalisti accorsi a filmare lo storico party nella scuola di North Plainfield.

Insegna “economia domestica”. I suoi alunni, pare, che la adorino e la chiamino ‘nonnina’. Ma la sua storia di docente è un po’ sui generis. Agnes, infatti, è diventata maestra con tanto di diploma ad 81 anni di età. Prima era una casalinga. Poi, in tarda età, è subentrata la passione per l’insegnamento.

Così, negli ultimi due decenni la donna ha lavorato cinque giorni a settimana. Come qualsiasi altra maestra. Rifiutando, raccontano le cronache locali, inevitabili privilegi che le sono stati prospettati per al sua veneranda età.

Negli ultimi tre anni non avrebbe usufruito di un giorno di malattia. E la pensione è un pensiero che non la sfiora: “Cosa altro c’e’ nella vita? Questi bambini sono tutto per me”.

Più di qualcuno sostiene che si tratti della solita “favola” americana. Magari, ampliata da media compiacenti. Però un fondo di verità dovrà pur esserci. E questa donna centenaria può rappresentare un esempio di attaccamento ad una professione che in tanti, troppi, vorrebbero lasciare tanti lustri prima.