Da Asca.it – 11/10/2013 – (ASCA) – Roma, 8 ott – ”I dati dell’Ocse ci dicono la nostra popolazione adulta non ha le competenze sufficienti per affrontare la contemporaneità e il mondo del lavoro e dobbiamo colmare questo divario, per questo col ministero del lavoro abbiamo già iniziato a lavorare su questi dati perché dobbiamo intervenire con un piano nazionale di formazione”.

Così il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza commenta a Prima di tutto, su Rai radio 1, le polemiche sollevate dopo le dichiarazioni del ministro del Lavoro Giovannini che ha definito gli italiani inoccupabili sulla base dei dati Ocse sulle competenze di base.

Alla domanda se siamo un Paese di inoccupabili, Carrozza risponde: ”Non e’ questo il punto. Il punto e’ che dobbiamo colmare il divario per essere più occupabili. Ma tagliando sulla scuola come e’ stato fatto negli ultimi anni certamente le competenze degli italiani non miglioreranno”.

Sulla polemica dopo le parole di Giovannini, Carrozza spiega: ”Ho visto il ministro, e’ rimasto molto male dal fatto che le sue dichiarazioni non siano state ben comprese”.