Da TuttoScuola.com – 07/07/2013 – “Ho presentato insieme ad altri colleghi un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, sul contrasto alle discriminazioni e al bullismo omofobico nelle scuole”. Così Sergio Lo Giudice, senatore del Partito Democratico, firmatario dell’interrogazione insieme ai senatori Albano, Amati, Bertuzzi, Capacchione, Cardinali, Cirinnà, D’adda, Fedeli, Ferrara, Guerrieri, Lo Moro, Lumia,  Luigi Marino, Mattesini, Menassero, Orrù, Padua, Pagliari, Palermo, Pezzopane, Puglisi, Puppato, Russo, Scalia, Sollo, Torrisi, Valentini, Zanoni.
“Tutti i dati disponibili ci dicono che questi fenomeni sono purtroppo diffusissimi fra i nostri banchi scolastici e hanno un impatto devastante sulla crescita e le vite di migliaia di adolescenti Lgbt. Noi tutti ricordiamo con grande tristezza la tragica vicenda quindicenne romano che un pomeriggio del novembre scorso ha scelto di impiccarsi, stanco di subire insulti e prese in giro da parte dei compagni”.
È “evidente – spiega – che le istituzioni hanno il dovere di fare la propria parte per alimentare la cultura del rispetto. Per questo motivo chiediamo al ministro quali azioni di prevenzione e di contrasto al disagio provocato da pregiudizi e discriminazioni intende intraprendere; quali azioni di formazione del personale docente e non docente miranti a fornire agli operatori scolastici strumenti culturali e operativi di intervento saranno predisposte; come il Miur intende partecipare alla realizzazione dell’Asse Educazione e Istruzione della  ‘Strategia Nazionale per la prevenzione ed il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere’ predisposta dal Dipartimento delle Pari Opportunità e dall’Unar, e se il ministro non ritenga necessario affrontare il tema della creazione di un ambiente scolastico informato, accogliente ed inclusivo nei confronti di bambini e adolescenti che già oggi vivono in famiglie omogenitoriali o in famiglie allargate, ricostruite, monogenitoriali”.