Da OrizzonteScuola.it – 31/05/2014 – A fine maggio sarà pubblicato il decreto che permetterà lo scorrimento delle graduatorie del concorso 2012 oltre il numero dei posti a bando. Ecco la bozza del decreto, che prevede lo scorrimento delle graduatorie, laddove possibile, già dall’a.s. 2014/15.

Il decreto sarà costituito da un unico articolo, che dovrebbe avere questa formulazione

“I candidati inseriti a pieno titolo nelle graduatorie di merito di cui al DDG 24 settembre 2012, n. 82, ma non rientranti nel novero dei vincitori hanno titolo, a decorrere dall’anno scolastico 2014/15, ad essere destinatari di contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato in subordine ai vincitori, fermo restando il vincolo della procedura autorizzativa di cui all’art. 39 della legge 27 dicembre 1997, n. 449 e successive modificazioni”

Il primo dato da mettere in evidenza è che il decreto non contiene un limite temporale, che rimane pertanto quello della costituzione della graduatoria di un nuovo concorso che sostituisce il precedente (nel progetto del Miur dovrebbe essere realizzata già a partire dall’a.s. 2016/17).

Le graduatorie del concorso vengono utilizzate per il 50% delle immissioni in ruolo disposte annualmente. Il restante 50% è assegnato dalle Graduatorie ad esaurimento.

E proprio alcuni precari inseriti solo nelle Graduatorie ad esaurimento, e non anche in quelle del concorso, non accettano la decisione assunta dal Ministero.

Appoggiati dal sindacato USB non hanno tardato a far sentire la propria voce. Le proteste sono state raccolte dal Capo Gabinetto dott. Fusacchia, già promotore dell’incontro con gli idonei del concorso, che tweetta ” Spero di incontrare presto un gruppo di docenti GaE, Per ragionare anche con voi sui lavori del Cantiere in corso “.