Da TuttoScuola.com – 30/11/2015 – Non sappiamo ancora quanto sia diffuso l’effetto non positivo provocato dall’applicazione dell’organico potenziato nelle scuole, ma, stando ad alcune segnalazioni delle ultime ore, sembra proprio che le cose non stiano andando come si sperava.

Il ministero non ha ancora fornito indicazioni sull’utilizzo dei docenti dell’organico potenziato e, soprattutto, non ha chiarito se, assenti per varie ragioni (in primis supplenti annuali in altre scuole), potranno essere sostituiti. Ma c’è dell’altro.

In taluni casi, a fronte dell’assegnazione virtuale di sei-sette docenti dell’organico aggiuntivo (assegnazione che aveva fatto ben sperare), in effetti non è arrivato nessuno perché i destinatari hanno fatto scelte diverse..

Contemporaneamente diversi docenti impegnati in supplenza temporanea hanno interrotto il servizio per la nomina in ruolo altrove e non possono essere sostituiti per mancanza di docenti del potenziato o impraticabilità della graduatoria d’istituto.

Vi sono dirigenti che, per non interrompere il servizio, hanno chiesto prestazioni aggiuntive straordinarie al personale di ruolo.

Insomma, invece del bel tempo è arrivata la pioggia con grandine.

Forse il tutto è determinato da un primo impatto che troverà (speriamo, a breve) un assestamento positivo, ma nel frattempo vi è una sofferenza organizzativa non da poco.

Ed è augurabile che non sia generalizzata.