Da OrizzonteScuola.it – 10/02/2014 – Il 2014 sarà l’anno del rinnovo sia delle graduatorie ad esaurimento che di quelle di istituto. Per poter continuare a permanere nelle graduatorie sarà necessario presentare la domanda. Le graduatorie avrano validità triennale. Sarà consentito modificare la provincia scelta nell’ultimo aggiornamento. Anche chi ha conseguito il titolo di studio dopo il 19 luglio 2013 potrà inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto.

Le graduatorie, sia ad esaurimento che di istituto, avranno validità per il triennio 2014 15, 2015 16, 2016 17.

Le date di aggiornamento non sono state ancora decise. Al momento vi è solo una nota ministeriale, tra l’altro inviata solo ai Direttori dei conservatori, in cui si anticipa la data di maggio 2014 per l’aggiornamento delle graduatorie di istituto, ma non si sono ancora svolti incontri al Miur per definire le tabelle di valutazione dei titoli.

Graduatorie ad esaurimento

Non sono previsti nuovi inserimenti, in base alla legge 296/06 esse vanno considerate ad esaurimento. Esse sono utilizzate per il 50% delle assunzioni a tempo indeterminato sui posti annualmente autorizzati. Dalle stesse graduatorie sono altresì conferite le supplenze annuali (1 settembre – 31 agosto) e quelle fino al termine delle attività didattiche (1° settembre – 30 giugno).

La permanenza, a pieno titolo o con riserva, nelle graduatorie a esaurimento avviene su domanda dell’interessato, da presentarsi entro il termine di scadenza di presentazione della domanda. La mancata presentazione della domanda comporta la cancellazione definitiva dalla graduatoria.

Il personale docente ed educativo, inserito a pieno titolo o con riserva, nella I, II e III fascia delle graduatorie ad esaurimento costituite in ogni provincia, può chiedere:

a. la permanenza e/o l’aggiornamento del punteggio con cui è inserito in graduatoria
b. la conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della stessa
c. il trasferimento da una ad un’altra provincia nella quale verrà collocato, per ciascuna delle graduatorie di inclusione, anche con riserva, nella corrispondente fascia di appartenenza con il punteggio spettante, eventualmente aggiornato a seguito di contestuale richiesta.

La richiesta di trasferimento da una ad altra provincia comporta, automaticamente, il trasferimento da tutte le graduatorie in cui l’aspirante è iscritto e, conseguentemente, la cancellazione da tutte le graduatorie della provincia di provenienza.

Entro il 19 febbraio 2014 è possibile richiedere il trasferimento nella provincia di Bolzano –

Al punteggio posseduto dai candidati già iscritti in graduatoria, si aggiunge quello relativo ai nuovi titoli conseguiti successivamente al 1° giugno 2011 – termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla procedura di integrazione delle graduatorie ad esaurimento per il triennio 2011/14 – ed entro la data di scadenza del termine di presentazione delle domande, ovvero a quelli già posseduti, ma non presentati entro il 1° giugno 2011. I servizi svolti
successivamente a quest’ultima data debbono essere dichiarati solo se l’aspirante non abbia raggiunto, per il medesimo anno scolastico, il punteggio massimo consentito. Sono valutabili esclusivamente servizi di insegnamento curricolare, corrispondenti a posti o classi di concorso per i quali sono costituite le correlate graduatorie ad esaurimento.

Graduatorie di istituto

Esse prevedono

PRIMA FASCIA: gli aspiranti inseriti in graduatoria ad esaurimento per il medesimo posto o classe di concorso, cui è riferita la graduatoria di circolo o d’istituto

SECONDA FASCIA: gli aspiranti non inseriti nella corrispondente graduatoria ad esaurimento, forniti, relativamente alla graduatoria di circolo o d’istituto interessata, di specifica abilitazione o di specifica idoneità

TERZA FASCIA: gli aspiranti forniti di titolo di studio valido per l’accesso all’insegnamento richiesto.

Nel comunicato del 18 gennaio 2014 il Ministero ha annunciato che il titolo di studio continuerà ad essere titolo valido per l’inserimento nelle graduatorie di istituto, superando la limitazione del dm 25 marzo 2013, che poneva al 19 luglio 2013 il termine ultimo per il conseguimento del titolo per l’inserimento in graduatoria

Sia nelle graduatorie ad esaurimento che in quelle di istituto è assicurata la possibilità di modificare la provincia di precedente inserimento.

Come scegliere la provincia migliore?

A ridosso dell’aggiornamento il Miur aggiornerà una piattaforma in cui, per ogni provincia e per ogni classe di concorso /posto di insegnamento indicherà il numero di aspiranti. In questo modo, chi si vorrà trasferire in quella provincia, potrà conoscere potenzialmente quanti aspiranti vi sono inseriti.

Per poter capire quale sarà la posizione di graduatoria in cui si verrà collocati, sarà utile controllare le graduatorie pubblicate per l’a.s. 2013/14 e i ruoli assegnati (la tabella andrà aggiornate con le 4.447 nomine su sostegno che saranno disposte nelle prossime settimane).