Da TheBlastingNews – 25/09/2013 – Giovedì 26 settembre dalle ore 10:00 alle ore 14:00 tutti gli abilitati del TFA ordinario si riuniranno sotto al Miur per manifestare chiedendo urgenti spiegazioni e risposte visto che i tieffini sono stati dimenticati dai sindacati e sono costretti ad “autotutelarsi”.

Nessuna risposta ancora dagli stessi sindacati in merito alla lettera inviata giorni fa dove si chiedevano dei chiarimenti mai ottenuti. In questa occasione si chiederà maggiore attenzione verso i tieffini e informazioni reali e concrete su provvedimenti che dovrebbero salvaguardarli, provvedimenti sui quali il Ministro Carrozza aveva dato molte rassicurazioni.

L’obiettivo principale è quello di ottenere dal Ministero l’assunzione per iscritto di un impegno a varare entro inizio ottobre un provvedimento che dia priorità per le supplenze nell’a.s. 2013/2014 ad un docente abilitato piuttosto che ad uno non abilitato.

Nello stesso giorno, alle ore 8:30, una delegazione degli abilitati Tfa ordinario sarà ricevuta per essere ascoltata in VII commissione cultura a Montecitorio per discutere sullo stato giuridico del titolo e sulla sua spendibilità; ma sarà richiesta anche una differenziazione di graduatoria tra gli abilitati del Tfa e gli abilitandi del PAS in quanto il Tfa ordinario prevedeva una dura prova selettiva di accesso totalmente assente nei Pas, cui si accede solo tramite requisiti; infine la giusta collocazione dei tieffini rispetto ai laureati/laureandi della Facoltà di Scienze della Formazione Primaria.

I delegati, terminata l’audizione, andranno ad informare tutti i manifestanti sull’esito dell’audizione e si uniranno a loro per difendere a gran voce i propri diritti.