Da Tuttoscuola.com – 23/12/2013 – “Per anni non si è investito sul futuro, riducendo le opportunità di assunzione per i giovani di talento e si è avuto un taglio sistematico nelle spese per l’istruzione. Con questo Governo si è avuto un primo segnale di inversione”. Lo ha detto il ministro del Lavoro Enrico Giovannini, intervenuto in videoconferenza al convegno ‘MeeTalents’, organizzato da Campania Innovazione e in corso nell’Interporto di Nola (Napoli).

Giovannini ha ricordato che “il Governo ha investito prima 100, ora altri 50 milioni di euro per il 2014 per i fondi del diritto allo studio, fondi azzerati dal Governo precedente”. Inoltre, ha aggiunto, “questo Governo ha aumentato la quota di turnover per le assunzioni negli enti di ricerca dal 20 al 50%. Non basta, ma quest’operazione è un primo passo. E’ importante comprendere che senza investimenti nella ricerca e senza opportunità per i nostri talenti di lavorare anche negli enti di ricerca, abbiamo solo un messaggio negativo che dice ai ragazzi che per loro non c’è speranza”.

Giovannini ha infine annunciato che il piano ‘Garanzia giovani’, “un punto cruciale della strategia di questo Governo e di tutti i Governi europei”, già inviato in forma provvisoria a Bruxelles, “sarà reinviato con una serie di aggiustamenti nei prossimi giorni e partirà a inizio 2014”.