Da TecnicaDellaScuola.it – 23/06/2015 – Nel corso del suo intervento agli Stati generali sui cambiamenti climatici e la difesa del territorio, in corso alla Camera, Giannini ha lanciato un appello al ministro francese dell’Ecologia, Ségolene Royal  chiedendo che nei trattati “che si firmeranno sia esplicitamente riconosciuto un ruolo alla ricerca scientifica”.

Dal prossimo mese di settembre “l’educazione ambientale sarà inserita in maniera strutturale nei programmi scolastici”. Così il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, nel corso del suo intervento agli Stati generali sui cambiamenti climatici e la difesa del territorio, in corso alla Camera. Si tratta della prima tappa italiana verso l’appuntamento dell’Onu a Parigi nel mese di dicembre, dove si dovrà definire il nuovo accordo globale per il ‘raffreddamento’ della temperatura del Pianeta mantenendola entro il limite di 2 gradi rispetto ai livelli preindustriali.