Da TecnicadellaScuola.it – 13/02/2015 – Il sottosegretario: la riforma è diventata un brand in grado di attrarre su di sé l’attenzione dei privati: sono state tantissime le imprese, da Samsung a Microsoft, che spontaneamente hanno contattato il Miur per ‘sponsorizzare’ la scuola e le sue buone pratiche.

Sono tanti a sostenere che i privati che si avvicinano alla scuola hanno solo un interesse: allargare il proprio bacino di affari. Non la pensa evidentemente così il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, che il 12 febbraio dal suo blog “Cambiamenti”, anticipando alcune delle novità in arrivo con i decreti sulla scuola, non nasconde il suo compiacimento relativo al fatto che i privati sono interessati a sponsorizzare la riforma della “Buona Scuola”: secondo il sottosegretario vicino al premier Renzi “è diventata un brand in grado di attrarre su di sé l’attenzione dei privati: sono state tantissime le imprese, da Samsung a Microsoft, che spontaneamente hanno contattato il Miur per ‘sponsorizzare’ la scuola e le sue buone pratiche”.