Da TuttoScuola.com – 19/10/2013 – Anche le scuole favoriranno il consumo di alimenti biologici. Lo prevede un emendamento proposto all’art. 4 del dl Istruzione, e approvato ieri dalla commissione Cultura della Camera dove il decreto è in esame in sede referente.

Ogni mensa dovrà disporre di una quota di prodotti bio. L’emendamento, proposto dal Pd e modificato dal M5S in relazione al tema del biologico, specifica infatti che in sede di gara di appalto per l’affidamento e la gestione dei servizi di refezione scolastica e di fornitura di alimenti e prodotti agroalimentari nelle strutture scolastiche gli appaltanti devono prevedere un’adeguata quota di prodotti agricoli e agroalimentari non solo provenienti da sistemi di filiera corta ma anche “biologici”.

Modificate sempre per iniziativa del M5s anche le disposizioni del decreto relative ai programmi di educazione alimentare che dovranno essere elaborati dal ministero delle Politiche agricole per favorire il consumo consapevole dei prodotti ortofrutticoli considerando tali “i prodotti locali, stagionali e biologici“.