Redazione – 13/06/2013 – Si attende il decreto che permette la presentazione, da parte dei docenti precari già inseriti nelle graduatorie ad esaurimento, delle dichiarazioni dei titoli di riserva dei posti e la possibilità di scioglimento delle riserve. Nel corso di un incontro al Miur è stata analizzata la bozza di decreto relativo alle graduatorie ad esaurimento per, consentire appunto, come già evidenziato, la dichiarazione dei titoli di riserva dei posti e per lo scioglimento delle riserve o dichiarazione del titolo di sostegno. Sarà possibile, per chi ne fosse in possesso, dichiarare il diritto alla riserva dei posti ai sensi della legge n. 68/99 e art. 6 comma 3-bis legge 80/06. È stato anche chiesto, nel corso del suddetto incontro, che sia concesso dichiarare la priorità nella scelta della sede ai sensi della legge n. 104/92. Sarà possibile sciogliere la riserva nel caso si sia acquisita l’abilitazione e dichiarare il possesso della specializzazione sul sostegno. Potranno anche sciogliere la riserva anche gli aspiranti “congelati” Ssis, iscritti in soprannumero al Tfa e inseriti con riserva nelle GaE. La procedura per la presentazione delle istanze, sarà ancora una volta on-line, sarà aperta presumibilmente fino alle ore 14 del 12 luglio 2013. Nessuna risposta invece per i futuri abilitati degli stessi corsi accademici né per coloro che siano già in possesso dell’abilitazione ma non siano inclusi, per vari motivi, nelle graduatorie ad esaurimento. Il decreto dovrebbe essere pubblicato nei prossimi giorni. Si specifica, riguardo la questione della riserva dei posti, per l’eventuale inserimento nei ruoli, la condizione di essere inseriti negli elenchi speciali per la disoccupazione, come previsto dalla normativa vigente.

Fonte: TecnicaDellaScuola.it