Da NotizieDellaScuola.it – 16/09/2013 – Il Miur, Direzione Generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi, ha fornito indicazioni operative per la gestione, tramite servizio informatico, dei contratti di assunzione del personale a tempo indeterminato con presa di servizio differita.

La procedura intende ottimizzare la gestione dei contratti a tempo indeterminato afferente il personale immesso in ruolo con decorrenza giuridica per l’a.s. 2012/13 ed economica a decorrere dall’a.s. 2013/14.

La circostanza che la trattazione della tipologia di contratti in questione  si sviluppi nel corso di due diversi anni scolastici di riferimento è stata, sovente, causa di disallineamenti fra le risultanze “cartacee” e quanto noto a Sistema con problemi, anche rilevanti, per il pagamento del personale scolastico coinvolto.

Il personale immesso in ruolo con decorrenza giuridica 2012/13 ed economica dal 2013/14, ha regolarmente stipulato il contratto di lavoro ed i relativi nominativi sono stati inseriti nel sistema informatico (Sidi), in maniera  da consentirne la partecipazione alle operazioni di mobilità per l’assegnazione di una sede di titolarità.

Come chiarito dalla nota 2 settembre 2013 prot. n. 2143, le fasi operative da effettuare in questo periodo sono le seguenti:

1. Nel corso del mese di settembre 2013 il dipendente deve prendere servizio, oppure rinunciare alla nomina; se lo stesso non si presenta nei termini decade dalla nomina.

2. In caso di rinuncia o decadenza gli uffici provinciali dovranno, rispettivamente, cancellare la nomina (mediante l’applicazione SIDI “Cancellare immissione in ruolo”) o acquisire la decadenza (mediante l’applicazione SIDI “Acquisire effetti periodo di prova”).

3. È necessario verificare che siano presenti in SIDI gli estremi bancari per il pagamento acquisiti a suo tempo a cura degli uffici provinciali, in caso contrario occorrerà provvedervi utilizzando le funzioni presenti in Assunzioni (Gestione Corrente) -Gestione Flussi MEF -Gestire Partita di Spesa.

4. Accertata la presa di servizio, la segreteria della scuola acquisirà, nel caso in cui non sia stato ancora fatto, gli estremi del contratto necessari per il pagamento e per la trasmissione a SPT (mediante la nuova applicazione SIDI “Integrare dati contratto cartaceo”).

5. Il dirigente della scuola di servizio, così come previsto per le altre tipologie di contratto, successivamente alla presa di servizio, dovrà convalidare su SIDI il contratto (mediante l’applicazione SIDI Convalidare contratti a tempo indeterminato”).

6. In assenza di tale convalida i contratti non entreranno nel flusso di trasmissione a SPT.  Il SIDI, con periodicità quindicinale, trasmetterà a SPT i dati relativi ai soli contratti convalidati.

7. SPT elaborerà i dati ricevuti, se l’elaborazione avrà esito positivo disporrà la liquidazione delle competenze. SPT riporterà, nel flusso di ritorno, per ogni contratto elaborato, l’indicazione “messo in pagamento” oppure “sospeso”, con l’opportuna motivazione.

8. La segreteria scolastica, mediante l’applicazione SIDI “Interrogare stato di avanzamento trasmissioni”, verificherà la presenza di contratti che devono essere rielaborati, ed esaminerà il motivo dello scarto.

9. Se la revisione di cui al punto precedente si conclude con la rettifica di uno o più elementi del contratto, ne verrà predisposta una nuova versione, che sarà convalidata e trasmessa da SIDI a SPT.