Da TecnicaDellaScuola.it – 27/02/2017 – Il bando di concorso per dirigenti scolastici sarà di prossima emanazione. Lo ha assicurato il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, nel corso dell’audizione alle commissioni Cultura di Camera e Senato. Dopo un’attesa estenuante, lunga più di due anni, nei prossimi giorni potrebbe arriva la fumata bianca per il nuovo bando.

Da sanare, o meglio, limitare il problema delle reggenze con presidi costretti a dirigere, in reggenza, più di 4-5 istituti con migliaia di studenti. Una situazione ormai al collasso che necessita un freno. Saranno 1500 i posti in palio, quasi l’attuale numero delle reggenze sul territorio nazionale.

Una quota – come riporta Italia Oggi, andrà a coprire i posti vacanti anche se con una spalmatura triennale che assomiglia più a un pannicello caldo per il malato. L’iter per la promulgazione del bando è iniziato. Prima il Mef, poi il regolamento in Gazzetta Ufficiale dopo via libera di Consiglio dei Ministri e Corte dei Conti. Poi l’emanazione definitiva da parte di Ministero dell’Economia e Ministero della Funzione pubblica.

Secondo indiscrezioni il regolamento non dovrebbe essere dissimile a quanto già inviato al Consiglio di Stato. La grande novità sarà che per i cinque anni di servizio minimo richiesto dai docenti sarà valido anche quello prestato da precari. Non sono mancate però le polemiche su questo assunto con questioni di legittimità sollevate da Anief che ha preannunciato un maxi ricorso da presentare al Tar del Lazio.