Agg. 20-10-2012 –

Studio Legale Marotta
Patrocinio Magistrature Superiori

Avv.Pasquale Marotta
Specializzato in Diritto Amm.vo
e Scienza dell’Amministrazione
Perfezionato in Amministrazione
e Finanza degli Enti Locali

Avv.Ferdinando Romano
Avv.Giuseppe Maiolica
Avv.p.Antonietta Di Saverio
Dott.ssa Laura Marotta
Dott.ssa Alessia Marotta

RICORSO AVVERSO IL CONCORSO A CATTEDRA DDG 24 SETTEMBRE 2012 N. 82
PER IL LAUREATI DOPO IL 2001

Il bando esclude la partecipazione al concorso a cattedra per coloro i quali hanno conseguito la laurea successivamente all’anno accademico 2001/2002, per le lauree quadriennali, ovvero dopo il 2002/2003 per le lauree quinquennali.

Tale preclusione è irragionevole ed arbitraria, oltre che illegittima, in quanto si pone in contrasto con quanto previsto dal Testo Unico del 16/04/1994 n. 297, art. 402 lettera c), che indica come requisito di accesso al concorso la “laurea conformemente a quanto stabilito con decreto del Ministro della pubblica istruzione, ed abilitazione valida per l’insegnamento della disciplina o gruppo di discipline cui il concorso si riferisce, per i concorsi a cattedre e a posti di insegnamento nelle scuole secondarie, tranne che per gli insegnamenti per i quali è sufficiente il diploma di istruzione secondaria superiore”.

Pertanto, l’unica condizione richiesta è che la laurea costituisca titolo di accesso all’insegnamento, senza alcuna limitazione con riguardo all’anno accademico in cui essa sia stata conseguita.

PER I DOCENTI GIA’ DI RUOLO

Il bando esclude, altresì, la partecipazione al concorso a cattedra per coloro i quali prestano servizio su posti e cattedre con contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato nelle scuole statali.

Ebbene, anche tale preclusione si pone in contrasto con la normativa di cui al Decreto legislativo 297/94, ma soprattutto viola diversi articoli della Costituzione, tra cui l’art 35 della Costituzione che tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni anche relativamente “all’elevazione professionale dei lavoratori”. Infatti, escludere i docenti già di ruolo significherebbe impedire agli stessi di insegnare un’altra disciplina, magari in un diverso ordine e grado di scuola.

Per poter partecipare al ricorso è necessario inoltrare regolare domanda in formato cartaceo entro il 7 novembre 2012 (termine di presentazione delle domande). All’uopo, si precisa che lo Studio Legale Marotta ha predisposto un modello di domanda cartacea che sarà fornito se richiesto.

Per aderire ai ricorsi occorre inviare una e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: avv.pasqualemarotta@libero.it, entro e non oltre il 4/11/2012.

                 Via Galileo Galilei n°14 – 81100 Caserta – Tel. 0823/210216 – Fax 0823/220561
e-mail: avv.pasqualemarotta@libero.it