Da OrizzonteScuola.it – 23/08/2014 – Il requisito richiesto per acquisire la specializzazione per le attività didattiche di sostegno è l’abilitazione disciplinare. Nell’a.s. 2014/15 saranno indetti appositi corsi universitari, ai quali si accede tramite selezione

Il corso di sostegno è disciplinato dal dm n. 612 del 16 maggio 2014, in particolare l’art. 2

” Art. 2
Percorsi formativi ai sensi dell’articolo 13 del D.M. n. 249 del 2010

1. Sono autorizzati i percorsi formativi finalizzati al conseguimento del titolo di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità ai sensi dell’articolo 13 del D.M. n. 249 del 2010.

2. L’accesso ai suddetti percorsi è riservato ai docenti in possesso dell’abilitazione all’insegnamento, ivi compresi, per i relativi posti, i soggetti in possesso di titolo equivalente.

3. I corsi sono istituiti ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 30 settembre 2011, recante i criteri e le modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del D.M. n. 249 del 2010.

4. La relativa prova di accesso è predisposta dalle singole Università ai sensi del comma 3 dell’articolo 13 del D.M. n. 249 del 2010.

5. La programmazione del fabbisogno è contenuta nell’allegato B del presente decreto.”

Il numero dei posti è stato rettificato con decreto del 5 giugno 2014 e , per ciascuna regione, deve ancora essere ripartito per i diversi ordini di scuola.

Le selezioni

Per la selezione del corso a.a. 2014/15 bisognerà attendere i bandi delle singole università (ancora non pubblicati), come indicato dalla nota del 27 maggio 2014

Con nota del 18 giugno 2014 il Miur ha chiarito che, il titolo sarà valido unicamente per l’ordine di scuola per cui è stato conseguito. Per avere il titolo per gli altri ordini bisogna nuovamente superare le selezioni e seguire il relativo corso.

I requisiti di accesso

La nota Miur dell’11 dicembre 2013 chiarisce quali sono le abilitazione valide per l’accesso al corso di specializzazione di sostegno. Essa va però rivista alla luce del fatto che dopo la nota è stato acquisito il parere del Consiglio di Stato e riconosciuto il valore abilitante del diploma magistrale.

Pertanto i titoli sono

  • Laurea in Scienze delle formazione primaria (per la scuola dell’Infanzia e primaria);
  • SSIS (per la scuola secondaria);
  • COBASLID (per la scuola secondaria)
  • Diplomi accademici di II livello rilasciati dalle istituzioni AFAM per l’insegnamento dell’Educazione musicale o dello Strumento;
  • Diploma di Didattica della Musica (Legge 268/2002);
  • Concorsi per titoli ed esami indetti antecedentemente al DDG 82/2012;
  • Concorso per titoli ed esami indetto con DDG 82/2012 (esclusivamente all’atto della costituzione del rapporto di lavoro);
  • Sessioni riservate di abilitazione (D.M. 85/2005, D.M. 21/2005, D.M. 100/2004; O.M. 153/1999, O.M. 33/2000, O.M. 3/2001, ecc.)
  • Titoli professionali conseguiti all’estero e riconosciuti abilitanti all’insegnamento con apposito Decreto del Ministro dell’Istruzione;
  • TFA
  • PAS

+ diploma magistrale, diploma triennale di scuola magistrale ovvero titoli sperimentali ad esso equiparati e conseguiti entro l’a.s. 2001/02.