Da Tuttoscuola.com – 24/12/2013 – Sembra aver suscitato più consensi che dissensi l’invito che il ministro Carrozza ha rivolto ai professori per alleggerire le vacanze degli studenti.

“Meno compiti per le vacanze” ha dichiarato a Pisa il ministro, suscitando l’applauso immediato degli studenti che la stavano ascoltando. Ma, finito l’applauso ha completato il suo discorso con un “e più libri da leggere”. “Il tempo che avete in più, dedicatelo alla lettura – ha aggiunto la Carrozza – perché leggere un libro significa avere consapevolezza dell’importanza della cultura e può essere anche un gesto d’evasione, importante per la crescita degli individui, senza ricorrere a scorciatoie come lo sballo per sentirsi più grandi o stare insieme agli altri”.

Probabilmente l’invito del ministro, almeno per quest’anno, rimarrà lettera morta con riferimento ai compiti per le vacanze, perché arrivato tardivamente a lezioni già concluse. I compiti per queste vacanze natalizie i prof li hanno già assegnati.